PARABENI

Curiosando tra i vari negozi di bellezza, si viene tempestati ogni giorno da prodotti che pubblicizzano la loro formula “senza parabeni”. Probabilmente li state persino cercando e di certo non siete i soli. E’ abbastanza chiaro che i consumatori si stiano allontanando dai parabeni… ma perchè?
Scoprirlo e capirlo non è facile come sembra…Per fare luce sulle opinioni contrastanti su questo argomento la parola spetta sicuramente agli esperti del settore.

PARABENI COSA SONO

I parabeni sono una classe di sostanze chimiche che vengono utilizzate come conservanti in molti prodotti per la cura personale, tra cui lozioni, shampoo, dentifrici, trucco e altro ancora.
Nneka Leiba, vicedirettore della ricerca presso Environmental Working Group (EWG), un’organizzazione no profit per la difesa dell’ambiente, dice che ci sono sei tipi di parabeni. Questi sono comunemente usati nei prodotti per la cura della persona: metile, etile, propile, isopropile, butile e isobutilparabeni e tutti lavorano per aiutare a frenare la crescita batterica e prolungare la durata di conservazione di quei prodotti. “Non avere un conservante in un prodotto o avere un prodotto sotto-conservato potrebbe significare che c’è una contaminazione batterica in quel prodotto”, ha affermato Leiba.
“E, come puoi immaginare, introdurre quel prodotto sulla tua pelle, i tuoi occhi, la tua bocca, tutti i luoghi in cui utilizziamo i prodotti per la cura personale, potrebbe avere effetti dannosi”.

PARABENI DANNOSI

Mentre è certamente importante tenere a bada i batteri, e i parabeni lo fanno, c’è la preoccupazione che possano anche fare un danno reale. Le sostanze chimiche (in particolare i parabeni a “catena lunga” come butile, isobutile, propile e isopropilparabeni) sono considerati potenziali interferenti endocrini.
“L’interruzione endocrina è fondamentalmente l’interruzione della normale funzione del sistema ormonale ed esso guida tutte le funzioni del nostro corpo”, ha spiegato Leiba. “Quindi qualsiasi alterazione o interruzione della funzione del nostro corpo può alterare la crescita, lo sviluppo, la riproduzione e la funzione del cervello, per esempio”.
I parabeni imitano specificamente gli ormoni estrogeni e potrebbero quindi interferire con la produzione di quell’ormone.

PARABENI CANCEROGENI

“Poiché fino al 70% dei tumori al seno esprime il recettore degli estrogeni, c’è il timore che i parabeni possano contribuire allo sviluppo dei tumori al seno”, dice James G. Wagner, professore associato di patobiologia e indagine diagnostica presso la Michigan State University (USA). Ci sono stati studi che collegano il cancro al seno e i parabeni: di questi uno nel 2004 ha trovato parabeni nei tumori al seno umano; un altro nel 2015 che ha mostrato che i parabeni possono essere più dannosi di quanto si pensasse in precedenza se combinati con alcune altre molecole. Ma attualmente, come sottolineato da diversi esperti i risultati di studi come questi sono ampiamente discussi.La Food and Drug Administration ha dichiarato che non dispone di informazioni che dimostrano che i parabeni usati nei cosmetici abbiano un effetto sulla salute umana; l’American Cancer Society ha anche notato che gli studi non hanno mostrato alcun legame tra parabeni e problemi di salute, incluso proprio il cancro al seno. “Al momento disponiamo di dati sufficienti per suscitare preoccupazione e indebite speculazioni, non è una buona situazione in cui trovarsi, tuttavia le conseguenze sulla salute si riveleranno”, ha affermato Wagner.

senza parabeni

INFERTILITÀ

Detto questo, permangono preoccupazioni riguardo agli effetti che i parabeni possono avere sul corpo al di fuori del cancro. “Ci sono sicuramente studi che lo associano a problemi riproduttivi come l’infertilità”, ha dichiarato Leiba, rilevando uno studio che collegava i parabeni con basso numero di spermatozoi e motilità. Ha anche espresso preoccupazione per i potenziali effetti che l’interruzione endocrina potrebbe avere; ad esempio sviluppo del feto, sebbene siano necessari ulteriori studi a dimostrarlo.E non si tratta solo di rimanere incinta e di avere bambini sani.

“Il fatto che esista una sostanza chimica che imita l’estrogeno, che è un ormone essenziale per il corretto funzionamento del nostro corpo, è preoccupante”, ha sostenuto Leiba. “Gli ormoni riproduttivi sono importanti per la riproduzione nel senso di avere figli, ma la nostra salute riproduttiva comprende anche la salute, in termini di donne, del nostro utero e ovaie, e in termini di uomini, il loro sistema riproduttivo, che non riguarda solo generare figli “.

COSMETICI SENZA PARABENI

Tutto dipende dal fatto che, sebbene esistano forti preoccupazioni in merito, nessuna ricerca è stata abbastanza conclusiva da convincere la FDA a regolare l’uso dei parabeni (sebbene l’Unione Europea limiti la concentrazione consentita). “La ricerca pubblicata non mostra che piccole quantità di parabeni nei cosmetici rappresentino un rischio significativo per la salute”, ha affermato la nota dermatologa di New York Dr. Patricia Wexler.

In merito agli studi condotti, Randy Schueller, chimico cosmetico e cofondatore di The Beauty Brains, ha comunicato che non ci sono dati a sufficienza per giustificare serie preoccupazioni. “Nella scienza non guardiamo soltanto ad uno o due studi che traggono conclusioni se sono al di fuori di ciò che suggerisce l’ampia mole di dati ancora da raccogliere”.

Gli studi che mostrano effetti dannosi sono “tipicamente effettuati a concentrazioni elevate in laboratorio” e “i parabeni vengono applicati direttamente alle cellule in un piatto (in vitro) piuttosto che sulla pelle. Ciò non significa che noi (o la comunità scientifica) dovremmo ignorare i risultati; piuttosto, i risultati che mostrano che i parabeni causano danni significano che vale la pena esaminare ulteriormente il problema ed indagare a fondo”. Queste le parole di Schueller in merito all’interruzione endocrina e gli effetti sul corpo.

Alkemy, a differenza di molte aziende che continuano a considerare questo un problema ancora non rilevante, decide di non inserire i parabeni nelle sue formule. Questi fungo-battericidi, molto utilizzati appunto nell’industria cosmetica e farmaceutica (specie all’interno dei deodoranti), celano in se’ ancora troppi dubbi e preoccupazioni. Proprio per questo la nostra azienda, che ha come missione principale il nutrimento, la protezione e la cura della pelle. Il tutto solo ed esclusivamente attraverso prodotti naturali, biologici, non dannosi ed utilizzabili da tutti, con la sua “filosofia dei senza” è PARABEN FREE. Alkemy “tutto ciò che ci serve esiste in natura”.